Piange il cuore nel non poter partecipare, il 1 maggio al rinnovarsi dell’incanto di colori, tradizioni e identità di S. efisio, a Cagliari. 

Ma ho lasciato un pezzo, anzi due, di me in tributo a questa occasione che parla di riti antichi cristallizzando il tempo e le epoche per raccontarli attraverso abiti e gioielli, gli stessi che sfilano per le vie di Cagliari in onore del Santo Guerriero.

Nello Speciale de L’Unione Sarda dedicato alla festività, i miei pezzi sul vestiario tradizionale e l’importanza storico identitaria di gioielli e accessori.

Buona lettura!

   
 

Annunci