Immagine

La solidarietà chiama e la Sardegna risponde!

Da quel tragico 18 novembre che ha visto la nostra Isola flagellata dal passaggio del Ciclone Cleopatra si sono moltiplicate come funghi le iniziative di solidarietà volte ad aiutare le tante famiglie che nel giro di 24 ore hanno visto sconvolgere la loro vita.

L’associazione culturale “Sa oghe de su coro” interessante realtà musicale nata a Milano che coinvolge sardi e non nel canto polifonico, ha organizzato, per lo scorso 29 marzo, una corposa serata volta a raccogliere fondi per i comuni colpiti dall’alluvione. 

Un ottimo parterre di ospiti che ha visto il tutto esaurito e quasi 4 ore di musica, spettacolo e poesia. 

Ho avuto l’onore di presentare la serata e vedere quanto solidali possano essere i sardi, figli di un’Isola dove impera il proverbio “Cento teste, cento copricapi”. Sa Oghe de su Coro, Ambra Pintore e i suoi musicisti, il gruppo folk Naramì, il poeta Alberto Masala, l’eccellente fotografo Massimo Demelas le cui foto sui carnevali hanno fatto da perfetta cornice alla manifestazione e, ancora, i Tenore Lacanas. 

Un plauso alle associazioni degli emigrati sardi che, non mi stancherò mai di ripetere, rappresentano dei veri motori di promozione culturale e territoriale. 

Lascio che a far parlare di questa meravigliosa esperienza, che si spera di replicare nei prossimi mesi grazie al patrocinio del comune di Milano, siano le fotografie scattate dal bravissimo Giovanni Agosti. 

 

 

Annunci